Skip to main content

A Villa Lina una nuova vita per il signor Silvano

Quella che vi raccontiamo oggi è la storia di uno dei numerosi ospiti che ha scelto di sposare la qualità dei servizi Over. Una storia che parla di scelte di vita, per rimettersi in gioco con entusiasmo, come è stato per il signor Silvano, che da due anni ha ritrovato serenità e felicità a Villa Lina, un’oasi nel cuore di Quinzano d’Oglio, in provincia di Brescia. 

La sua esperienza è la testimonianza di come il Senior living possa donare agli anziani un nuovo inizio, ricco di gioia e vitalità. Per tale motivo è il protagonista di questo racconto che vogliamo condividere con voi, e che ha inizio con semplici parole dedicate alla sua nuova casa:

“Io qui sono proprio felice, e ci rimarrò per certo. È come una grande famiglia qui a Villa Lina, e mi sento parte di essa.”

La storia del Signor Silvano, uno degli ospiti protagonisti di Villa Lina

Silvano è una figura affascinante, con gli occhi che riflettono la sua passione e la sua determinazione. La sua vita è stata ricca di avventure ed esperienze, dall’era dei 78 giri fino ai viaggi in giro per il mondo con la sua amata moglie. 

Era l’addetto alla miscelazione dei sassi, che poi venivano polverizzati e passati prima alla pressa e poi allo stampo. Ed è lì che ha conosciuto sua moglie.

Tuttavia, dopo aver perso la sua compagna di vita, Silvano ha affrontato una nuova fase, accettando l’invito delle sue figlie a trasferirsi in una struttura che gli offrisse compagnia e indipendenza. 

Il suo arrivo a Villa Lina nel 2022 ha segnato un nuovo inizio, un capitolo di serenità e soddisfazione. Qui ha trovato non solo un ambiente sicuro e accogliente, ma anche un luogo dove la sua creatività e le sue passioni sono apprezzate e celebrate.

Cambiare vita grazie al Senior Living

La storia di Silvano rappresenta un luminoso esempio di come il Senior living possa trasformare radicalmente la vita degli anziani, aprendo le porte a una nuova era di serenità, gioia e appagamento. Villa Lina non è solo una residenza per anziani, ma un rifugio accogliente e vibrante, dove ogni giorno rappresenta un’opportunità per vivere appieno la propria vita. Qui, gli ospiti sono immersi in un ambiente che promuove il benessere fisico, emotivo e sociale, offrendo non solo assistenza e cura, ma anche un’ampia gamma di servizi e attività progettate per stimolare la mente e il corpo. Inoltre, Villa Lina promuove un forte senso di comunità e appartenenza, incoraggiando gli ospiti a socializzare, condividere esperienze e stabilire legami significativi con gli altri residenti. Le aree comuni, come le sale da pranzo, i salotti e i giardini, sono luoghi vivaci dove si svolgono incontri, eventi e attività sociali, creando un’atmosfera di calore e inclusione.

Appartamenti per anziani dove sentirsi eternamente giovani in mezzo al verde

Gli appartamenti di Villa Lina offrono comfort e sicurezza, garantendo agli ospiti la privacy e l’indipendenza di cui hanno bisogno. Qui, gli anziani possono continuare a vivere una vita attiva e appagante, circondati dalla bellezza della natura e dalla compagnia di nuovi amici. Immersa nel verde rigoglioso di Quinzano d’Oglio, Villa Lina è molto più di una semplice struttura. È un luogo dove la natura e il tempo libero si fondono armoniosamente, offrendo la possibilità di rilassarsi e divertirsi in un ambiente sereno e accogliente. Dai giardini ben curati alle attività sociali e culturali, c’è sempre qualcosa da fare e da scoprire a Villa Lina. 

Così ha fatto il signor Silvano, rimettendosi in gioco e ripartendo dalle proprie passioni.

 

Villa Lina: il luogo perfetto per vivere una nuova vita

Da quel 25 aprile 2022, data che Silvano ripete spesso come un punto di svolta, è approdato a Villa Lina, un luogo che lo rende felice, perché può continuare a coltivare il proprio hobby, e stare in un ambiente protetto e vivo. Il suo hobby. Silvano è sempre stato appassionato di bricolage, infatti il suo appartamento è bello pieno di stampi, stampini e piccole creazioni in gesso, che spuntano da cassetti, scatole per scarpe e armadi. “A Natale ho fatto 200 angioletti per mia figlia e persone che conoscono. E poi ne porto un po’ alla parrocchia, altri ai bambini…”.

A dire la verità, è un po’ arrabbiato perché non esistono più gli stampi di una volta, ma mitiga la sua produzione per lui non qualitativamente soddisfacente al 100% con altre creazioni in pannolenci e brillantini e con l’orto. 

Stando ben attento alle lune. Perché la semina dei vegetali che crescono sotto terra, come patate e carote, va fatta con la luna calante, mentre quella dei vegetali che crescono sulla superficie va eseguita con la luna crescente. Ha poi aggiunto, con il sorriso di chi ama la vita: “Se non lo sa, vada dal fruttivendolo e si faccia dare un calendario lunare, sennò trova tutto su Internet”.

A Villa Lina non si finisce mai di imparare.

Cresciuta giocando a fare il caffè-latte con acqua e fango, Lucia Del Pasqua è una creativa nostalgica che voleva inventare lo spremi-agrumi. Dopo aver collaborato con diversi giornali e TV, adesso inventa storie e le scrive. Digitale e analogica assieme, è inoltre creator, performer e qualsiasi altra cosa le permetta di spargere libertà e amore.

Lascia un commento