Vivere Over

Lifestyle a misura di Senior, l’intervista a Rita Neri Wolff, Amministratore Delegato di Over&Over

La società cambia e l’aspettativa di vita cresce, così le soluzioni rivolte oggi alla seniority diventano limitate se non obsolete.

Over, nelle sue residenze, propone un nuovo approccio che punta alla salute anziché alla malattia. Ne abbiamo parlato con Rita Neri, Amministratore Delegato di Over&Over

notop

Vivere Over sembra uno slogan… Cosa significa per voi come azienda? Quali valori rappresenta?

Finora la seniority è stata considerata come un altro universo, in realtà le persone over 65 continuano il percorso di crescita, certo con la comparsa di qualche acciacco e problematica. Il nostro impegno è supportare le persone perché possano continuare a essere se stesse, assicurando la massima sicurezza e protezione nel momento del bisogno. Vivere Over è una forma di residenzialità innovativa, che prevede un livello di assistenza graduale, proprio perché la seniority include diverse fasce d’età, ognuna con esigenze diverse.

Oggi essere anziani non vuol dire necessariamente essere accuditi. La vita dei senior può essere attiva e autonoma. Cosa è cambiato?

Per me che vengo dal mondo del marketing è un tema di target. Mentre per altre fasce di consumatori esistono segmentazioni dettagliate, invece l’anzianità include tutti, dai 65 anni in su. Ma tra un sessantacinquenne e un ottantenne ci sono differenze rilevanti e quindi dobbiamo individuare i bisogni specifici di ogni segmento. Conosciamo tutto dei senior malati, ma poco di quelli in salute: con Vivere Over ci avviciniamo a loro e alle loro esigenze.

Che benefici ha questo nuovo approccio alla vecchiaia sia per i senior sia per i caregiver?

Questo approccio consente di muoversi in parallelo, guardando sia al senior sia al caregiver. Viviamo in un momento storico che esige un cambiamento culturale, le persone devono prepararsi al loro futuro, decidere prima il proprio percorso, così da non arrivare, per esempio, a rivolgersi alle strutture in situazione d’emergenza, ma soprattutto costruendo un futuro migliore e in generale una società più attenta a queste fasce d’età.

Ci può descrivere i servizi e i tipi di assistenza che Vivere Over offre?

Over offre soluzioni residenziali a misura di senior per essere assistito in maniera graduale. Le nostre residenze sono integrate nel territorio, questo è un aspetto fondamentale perché vogliamo che le persone si sentano parte di una comunità. Accanto a questa formula, esiste anche quella delle villas che sono comunità più piccole che permettono anch’esse di vivere in uno spazio protetto. Vivere Over è un modello di vita che garantisce sicurezza e protezione, ma anche la gestione pratica dell’appartamento (bollette e manutenzioni), pur lasciando privacy e autonomia: è una soluzione innovativa e meno invasiva di quelle esistenti. Ci piace dire che Vivere Over è un approccio alla salute e non alla malattia.

Altre Storie

Mondo Over&Senior
Tenere lontano il Covid: ecco un Vademecum fondamentale per i senior

Lavarsi le mani spesso e mettere la mascherina quando si incontrano figli e nipoti. Tutte le regole essenziali per tenere il virus fuori dalla porta di casa e lontano dalla nostra famiglia

Leggi di più
Mondo Over&Senior
Actimel a sostegno dei nonni e dei senior

Un’iniziativa benefica in occasione della Festa dei Nonni di Fondazione Senior Italia

Leggi di più
Mondo Over&Senior
La vita degli anziani al tempo della pandemia: ansia, insonnia, depressione. E il 55,7% ha problemi di accesso alle cure

Il rapporto degli over 65 con la pandemia fotografato da una ricerca di Senior Italia FederAnziani. Le più grandi paure? Contagiare o essere contagiati dai propri cari e morire da soli.

Leggi di più
Over © 2020 v. 0.0.1
Sede legale in Via Pergolesi 5, 20122 Milano MI